CONFLICT MINERALS

Come previsto dalle disposizioni sui “Conflict Minerals” ai sensi del Dodd-Frank Wall-Street Reform and Consumer Protection Act del 2010, ASEM SpA continua a lavorare attivamente con i propri fornitori per garantire che i prodotti non contengano minerali provenienti da zone di conflitto che, direttamente o indirettamente, possano finanziare gruppi armati nella Repubblica democratica del Congo (RDC), o nei paesi limitrofi.

Sulla base di una garanzia sul non-utilizzo di “Conflict Minerals” e sul modulo per la segnalazione dei minerali fonti di conflitto sviluppato dalla EICC e GeSI ottenuti dai propri fornitori di materiali, ASEM SpA dichiara che, al meglio delle proprie conoscenze, i prodotti non contengono i seguenti Conflict minerals o loro derivati: Oro (Au), Tantalio (Ta), Tungsteno (W) e Stagno (Sn). Tutti i prodotti forniti sono stati progettati e realizzati in conformità con il Codice di Condotta dell'Industria Elettronica e ASEM SpA si impegna ad acquistare materiali esclusivamente da fornitori eco-sostenibili e attenti alla responsabilità sociale.

1. Certficiato di Non-utilizzo di “Conflict Minerals”

2. Richiesta che i propri fornitori riportino immediatamente se ci sono “Conflict Minerals” o derivati degli stessi, utilizzati nel materiale fornito.

3. Richiesta che i propri fornitori si impegnino commercialmente con la catena di distribuzione per assicurare che i minerali utilizzati nei materiali forniti non provengano da miniere site in zone di conflitto.

Inoltre, ASEM esige che i propri fornitori svolgano le loro attività in tutto il mondo senza comportare violazioni del lavoro o dei diritti umani, come il finanziamento diretto del conflitto armato nel loro ruolo di cittadini responsabili aziendali.

Scarica il certificato di non utilizzo di "Conflict Minerals"